"Le idee fanno grandi gli uomini; gli uomini possono rendere grandi le idee, realizzandole!" (Marco Ianes)


giovedì 30 aprile 2015

Ecco una proposta per la città di Trento: come abbattere i costi energetici comunali.

Ha suscitato molto interesse una mia proposta di installazione di micro turbine idroelettriche sul fiume l'Adige. La mia proposta nasce dalla necessità di dare alla città di Trento alcune possibilità di abbattere i costi dell'energia elettrica impiegata, per esempio, per l'illuminazione pubblica. Autoproducendo tale energia, tramite una fonte rinnovabile come l'idroelettrico, potremmo davvero recuperare soldi risparmiati dal pagamento della bolletta elettrica e impiegare tali denari, per esempio, per creare un fondo di aiuto alle famiglie in difficoltà, oppure per usare tali denari per la manutenzione della città, oppure ancora, per investire in tecnologia a favore della sicurezza cittadina, intesa ad ampio raggio, come controllo del traffico veicolare, piuttosto che telecamere di monitoraggio di particolari zone sensibili.
Qui lascio un video esplicativo di un esempio di tali centraline; il video evidenzia la fase di messa in opera, ma verso la fine si capisce come lavorerà; la centralina sarà immersa nel letto del fiume e ancorata, per esempio, ai piloni dei ponti della città; in ogni momento potrebbe essere rimossa per qualsiasi necessità. L'impatto visivo finale è pressoché nullo, poiché immersa e poiché, secondo la mia proposta, verrebbe installata proprio sotto i ponti, quindi mascherata. Pensate che possibilità ci sarebbero per Trento, che diverrebbe una città davvero Smart, intelligente, anche per un corretto utilizzo e sfruttamento sostenibile dell'energia idroelettrica, totalmente rinnovabile. Impatti ambientali pressoché inesistenti, poiché non si parla assolutamente di costruire dighe o invasi, ma solo di poggiare sul fondo tali strutture. Pensiamo, per una Trento smart, una città intelligente di installare tali centraline sotto i ponti del fiume Adige. Una via innovativa per dare a Trento possibilità di sviluppo ulteriori, possibilità di recuperare soldi in cassa, in questi periodi di tagli sistematici.
Ecco uno dei motivi principali per i quali mi candido al consiglio comunale di Trento. Per portare queste novità che ho conosciuto durante la mia vita professionale.

video

domenica 26 aprile 2015

Tanti gazebo per incontrare i cittadini. Vi aspetto.

Ecco il calendario con gli orari dei gazebo previsti per la prossima settimana.
Io sarò presente a tutti per incontrare i cittadini di Trento.

Lunedì 27 aprile SOPRAMONTE – PIAZZA dalla 15 alle 18 .

Martedì 28 aprile LARGO CARDUCCI dalle 15 alle 18.30 – poi serata a Sopramonte su sviluppo Monte Bondone ore 20.30.

Mercoledì 29 aprile PIAZZA DELL’ARGENTARIO COGNOLA FRONTE CIRCOSCRIZIONE dalle 10 alle 13.

Giovedì 30 aprile VIA ROSMINI ANGOLO VIA VERDI mattino dalle 9 alle 12 e VIA OSS MAZZURANA ANGOLO VIA ORIOLA pomeriggio dalle 15 alle 18 ; poi serata alle 20:30 a Cognola sui rifiuti.

Venerdì 1 maggio VIA BELENZANI (vicino libreria) dalle 9 alle 12.

Sabato2 maggio PIAZZA LODRON dalle 9 alle 12.

Domenica 3 maggio VIA S.PIETRO dalle 9 alle 12.

Vi aspetto per incontrarci e confrontarci.

lunedì 20 aprile 2015

Area ex Italcementi: opportunità di rivitalizzare la città.

Foto: l'area ex Italcementi.
 
Siamo di fronte ad una consigliatura comunale che dovrà fare scelte importanti per la nostra città, anche se le risorse a disposizione saranno sempre minori. Tuttavia, non possiamo e non dobbiamo lasciarci togliere la capacità e la volontà di progettare il nostro futuro; la crisi che ancora è evidente e presente non può impedire una progettualità della città che vorremmo, non può impedire di avere sogni realizzabili e al passo con i tempi.

Per l’area ex Italcementi, l’amministrazione di Trento avrà grandi responsabilità, ma anche una grande occasione di lanciare percorsi davvero innovativi.  Non condividiamo l’idea di creare mega parcheggi, Piedicastello ha già dato alla viabilità, con le gallerie e con il loro successivo spostamento più recentemente. Non condividiamo, per nulla, l’idea di qualche “big” della politica di creare poli scolastici che sarebbero avulsi da qualsiasi attività cittadina (per fortuna sembra che tale idea sia accantonata); non condividiamo nemmeno che su questa zona si proceda ad edificare in maniera invasiva e intensiva.

L’idea che proponiamo vede un punto di partenza importante e imprescindibile: il coinvolgimento dei cittadini nelle scelte che verranno poi attuate!


Noi Verdi de Trentino riteniamo che tale area possa rappresentare un collettore tra il rione di Piedicastello ed il resto della città; riteniamo che si possano dedicare gli spazi ad attività di aggregazione dei cittadini, per ospitare ecomercati per esempio, per dare possibilità di punti di ritrovo e passeggio ai cittadini; una sorta di nuovo “Central Park” della città di Trento.

Ma come potrebbe essere realizzato? Ecco, da qui dobbiamo partire con l’idea di promuovere un progetto-concorso di idee, aperto a tutti coloro che vogliono dare un contributo ad uno sviluppo armonico della città, che non preveda cementificazioni, bensì valorizza quello che potrebbe diventare un vero e proprio nuovo polmone della città.

Il concorso di idee che proponiamo dovrebbe mettere in campo progettisti e urbanisti che propongano alla cittadinanza le soluzioni per questo nuovo assetto di questa parte importante della città.

Quindi, vogliamo individuare un vero e proprio percorso così strutturato:
- Lancio di un concorso di idee, aperto a cittadini, associazioni  e professionisti che vogliano sollecitare l’amministrazione comunale su percorsi sostenibili;
- Attivazione di tavoli di confronto, di analisi e di presentazione delle varie proposte pervenute dopo l’indizione del concorso di idee;
- Scelta, da parte della cittadinanza, dei progetti ritenuti migliori, tramite un referendum consultivo.

A fine del percorso sopra esposto, la futura amministrazione comunale sarà in grado di avere la possibilità di scegliere tra 2/3 soluzioni condivise con la cittadinanza, per dare l’avvio alla fase esecutiva delle opere scelte collettivamente.
 
Il ruolo della Provincia: ecco, qui si giocherà una partita cruciale per la zona in questione. È necessario che la Provincia si apra al dialogo con la città di Trento, con la sua futura amministrazione e dia il massimo supporto per procedere sul percorso che sopra abbiamo tracciato. Non possiamo accettare imposizioni sulla nostra città, non possiamo accettare decisioni prese senza il coinvolgimento dei principali attori della zona: i cittadini!
Per fare ciò serve tracciare una rotta ben chiara, serve prendere in mano la questione e portarla avanti con determinazione; serve essere interlocutori disponibili al dialogo, ma fermi e decisi sul far rispettare il percorso che vorremmo proporre.

Sono convinto, siamo convinti, che Trento debba riprendersi il ruolo che gli compete in merito alle decisioni di sviluppo della città; e per fare ciò, è necessario stabilire bene, fin dall’inizio, il percorso che si vuole intraprendere. Per quanto ci riguarda, noi saremo attivi nel cercare di dare un forte impulso alla fase di partecipazione dei cittadini, che sono e devono restare sempre, al centro dell’attenzione di ogni amministratore.
Per questo, questa sera, a Piedicastello, sala via Verruca, ore 20:30 parleremo di area ex Italcementi, con i cittadini e per sentire ciò che vogliono proporre, proponendo a nostra volta l’idea generale  su cui ragionare, che sopra ho esposto.

Siamo gli unici a parlarne, non vi sembra meritevole di attenzione?  Gli altri candidati, le altre forze politiche, non ne parlano!  Non sarà mica già tutto deciso? Noi non vogliamo crederlo, perché crediamo davvero di poter avviare un percorso  di condivisione della città.

Per una volta tanto, potrebbe essere davvero una grande novità, per la città di Trento, che si è sempre ritrovata a discutere dopo delle scelte fatte da amministratori che, non sempre hanno dimostrato grandi intuizioni, come si può ben notare con il nuovo quartiere delle Albere, che pare una vera e propria cattedrale nel deserto.

sabato 11 aprile 2015

Intervento di Marco Ianes alla presentazione della coalizione - sala Cooperazione- Trento 11 aprile


Sono intervenuto alla presentazione della coalizione  di centro sinistra autonomista, per le prossime elezioni del 10 maggio a Trento.
Ecco il testo del mio intervento.




Buon giorno a tutte e a tutti.

Ieri sera ho incontrato un caro amico e, chiacchierando, ovviamente, gli ho chiesto se mi avrebbe sostenuto, se avrebbe dato fiducia ai VERDI DEL TRENTINO alle prossime elezioni.

Sorridendo mi ha risposto:” Molto volentieri, conta sul mio appoggio perché state proponendo una politica credibile, innovativa e sostenibile. Siete interessanti!”

Bello, no? Un cittadino che ti dice che stai facendo qualcosa di credibile e coinvolgente è il massimo a cui si può aspirare facendo politica.

Noi VERDI DEL TRENTINO vogliamo proporre temi che parlano ai cittadini di SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE, DI SOSTENIBILITA’ ECONOMICA, DI SOSTENIBILITA’ ETICA, DI SOSTENIBILITA’ POLITICA.

Certo, ogni tanto diciamo anche qualche  NO! Ma non si tratta mai di negazioni ideologiche! Quando diciamo NO è perché siamo in grado di proporre un’alternativa migliore, studiata e approfondita dalle professionalità  che sappiamo mettere in campo e la nostra lista ne è un chiaro esempio! Quando diciamo NO è perché  esercitiamo il nostro ruolo di sentinelle di questa coalizione!  Le nostre proposte sono  sempre mirate a cercare la soluzione più sostenibile; dalla gestione dei rifiuti,  che nel passato ci ha anche visti su posizioni  diverse, alle più recenti proposte sullo sviluppo sostenibile del monte Bondone, piuttosto che ad alcune idee di rilancio dell’economia  con interventi sul  recupero edilizio e sul risparmio energetico.

Siamo quindi, ATTORI COMPRIMARI di questo nuovo film che ci apprestiamo a girare, sotto la capace regia del nostro sindaco ALESSANDRO ANDREATTA. Lui che, proprio l'altro ieri, nella conferenza stampa della presentazione della nostra  lista, ci ha  riconosciuti come partner affidabili, a volte anche critici , ma un amico fidato deve anche essere critico  ; deve metterti in guardia quando stai per commettere un errore; altrimenti che senso ha lavorare assieme? Ma quando critichiamo lo facciamo con garbo e dopo la giusta e attenta analisi che deriva proprio dalla serietà e dalla preparazione   delle persone che si mettono in gioco in questa nostra splendida lista che proponiamo alla cittadinanza di Trento.

Siamo qui per portare un contributo progettuale RILEVANTE a questa coalizione; ciò che proponiamo alla nostra città, ai nostri cittadini,  è un progetto che è  pienamente e totalmente sinergico con quello elaborato  dal nostro   sindaco, che peraltro nasce da un percorso condiviso tra tutte le forze politiche che oggi vedete qui, unite per gli obiettivi comuni del buon governo della nostra splendida città.

Siamo qui per proporre una visione di una Trento del futuro che sia degna della qualifica  di SMART CITY, città intelligente, per la quale ci impegniamo a lavorare a fondo.

Insieme ai miei compagni di viaggio, nella lista che qui rappresento  oggi, voglio proporvi una visione di Trento solidale, ma attenta alle esigenze sempre più elevate di riacquistare quel senso di  sicurezza che alcuni cittadini sembrano non  percepire più come una volta; vogliamo parlare di Trento, città dello sviluppo sostenibile, del recupero edilizio,  della riqualificazione energetica, dell’agricoltura; ma anche di una Trento che promuova il concetto di città intelligente a tutto campo,  nello sport per tutti,  nelle politiche sociali, nella tecnologia a portata di tutti,  per facilitare il dialogo tra pubblica amministrazione e cittadini. Una TRENTO amica degli animali, con servizi per i nostri  amici  a quattro zampe  che siano  all’altezza di una città europea; una TRENTO che sappia progettare un  nuovo PIANO REGOLATORE GENERALE adeguato alle esigenze dei cittadini, in linea con le reali possibilità economiche attuali certamente, ma che dia anche prospettive future, perché dobbiamo riprendere ad avere la speranza di poterci progettare il futuro; nonostante la spending rewiev, dobbiamo riprendere una progettualità che sia SI, sobria, ma che apra anche alla speranza di un futuro migliore , la speranza di vedere una città sempre più a misura di bambino! Sì, a misura di bambino, perché se  la città è a misura di bambino, è una città meno inquinata, una città con tanto verde pubblico, una città con un traffico sostenibile, una città  intelligente che risparmia risorse proprio per il futuro degli adulti di un domani! Dei nostri figli!  Dobbiamo riprenderci il diritto a credere nella possibilità di migliorare la nostra città!

I VERDI DEL TRENTINO sono qui per proporsi come interlocutori attenti e preparati alle sfide che verranno; abbiamo molte professionalità di rilievo nella nostra lista:  urbanisti, architetti, tecnici preparati nel settore energia e rifiuti, insegnanti…; siamo in grado di dare un contributo progettuale significativo e qualitativamente molto elevato.

Per questo noi crediamo nelle nostre forze, per questo vogliamo essere protagonisti  in questa avventura; siamo qui perché vogliamo governare la città, assieme al nostro sindaco Alessandro  Andreatta, al quale diamo pieno e totale appoggio, con lealtà e sincerità.

Buon lavoro a tutti. 

martedì 7 aprile 2015

Marco Ianes candidato comune Trento 10 maggio 2015 invito a incontro conviviale per scambio idee.



Un video, molto semplice, ma diretto, per invitarvi ad un incontro conviviale  sabato 18 aprile ore 11  al BAR TRE TORRI, via Guardini,54 Trento, loc.Centochiavi  (vicino alle tre torri della provincia).
Sarà presente anche il sindaco Alessandro Andreatta.

Vi aspetto!
Marco Ianes

Conferenza stampa di presentazione della lista.

GIOVEDI' 9 APRILE ORE 14:30 - HOTEL AMERICA- VIA TORRE VERDE- TRENTO
CONFERENZA STAMPA PER LA PRESENTAZIONE DELLA LISTA DEI VERDI TRENTO

sabato 4 aprile 2015

Perché candidarsi? Ecco uno dei motivi!

Qualcuno pensa che i temi ambientali siano anacronistici, inutili e secondari! Che emerito ignorante (volevo dire un'altra parolaccia...). L'ambiente è il luogo in cui viviamo, respiriamo, mangiamo,  godiamo, soffriamo e poi di nuovo  godiamo e ridiamo, conviviamo,  giochiamo, lavoriamo...insomma, rappresenta il luogo comune di tutti; come fate a dirmi che è secondario parlare di ambiente? E questi che dicono ciò sarebbero quelli a cui dovrei affidare il mio futuro, la progettazione del futuro della mia vita? ma nemmeno per sogno! Mi candido per tutelare l'ambiente da questi parassiti, che lo  usano per fini commerciali, senza pudore, senza rispetto, senza rendersi conto che, disprezzandolo, causano un danno gravissimo anche ai loro stessi interessi, se proprio vogliono ragionare solo con il portafoglio. Infatti, che se ne fanno  dei soldi fatti a scapito del bene pubblico, se poi causano danni che li porteranno in galera oppure danni che gli causeranno malattie gravi? Chi mi dice che l'ambiente è un aspetto secondario della programmazione politica  di un percorso progettuale di città intelligente, non ha capito proprio nulla! Da una corretta progettualità ambientale, rispettosa dei beni comuni, potrà anche ripartire una seria economia sostenibile, una seria conversione ecologica. Chi non crede in questi percorsi è fuori strada, out of order! E non può più avere in mano il potere decisionale! Ecco, uno dei motivi fondamentali della mia candidatura a Trento è proprio questo: progettare una città  che metta al primo posto la salvaguardia dell'ambiente in cui viviamo, inteso come salute  dei cittadini e degli animali, intesa come uso corretto delle risorse disponibili, inteso come salvaguardia del bene pubblico, come l'acqua  che deve essere pubblica, come un corretto uso delle fonti energetiche, per evitare proprio di inquinare l'ambiente. Io metto l'ambiente in cui viviamo al primo posto, perché voglio vivere bene e voglio garantire un futuro sano ai miei figli e ai miei nipoti! Il 10 maggio mi  candido a Trento, per avviare percorsi sostenibili! Chiedo, umilmente, il vostro voto; un voto per tutelare il bene più prezioso che abbiamo, un voto al SOLE CHE RIDE, per  poter continuare a sorridere anche noi!
 
 

Depositate le liste dei VERDI TRENTO. Un invito ai cittadini di Trento...

Marco Ianes :" Depositate le liste dei VERDI TRENTO. Un invito ai cittadini ad un momento conviviale per il 18 aprile..."


In questo video desidero comunicare il deposito ufficiale delle liste dei VERDI TRENTO per il comune di Trento e per 8 circoscrizioni.
Inoltre, segnalo a tutti i cittadini che, il giorno SABATO 18 APRILE ORE 11, presso il BAR TRE TORRI a Trento, via Guardini, 54 ( vicino alle tre torri della provincia e dietro al BREN CENTER), terrò un incontro conviviale di un'oretta circa, con aperitivo; sarà mio gradito ospite il sindaco Alessandro Andreatta.


Marco Ianes - Trento